Q Drum. Quando “inventare” è “scoprire l’acqua calda”.

E di acqua stiamo parliamo, solo che questa volta la proposta prevede un concreto aiuto per quelle popolazioni del terzo mondo che sono obbligate a fare anche chilometri per trovare dell’acqua potabile per vivere.
Q Drum è un’invenzione che ha un impatto ambientale zero, almeno nell’uso.

Tuttavia, se ci pensate bene, Q Drum è una soluzione che è già in uso nei paesi industrializzati, almeno da decenni.
Stiamo parlando del rullo compressore che viene utilizzato nella preparazione dei prati inglesi.

Esso viene riempito d’acqua e, rotolando, schiaccia il terreno sottostante grazie all’azione del peso.

Ora Q Drum attinge dal medesimo principio: ossia la capacità di rotolare e scaricare l’intero peso dell’acqua a terra.
Il principio consente quindi di non pesare sulle persone che vivono in luoghi dove l’acqua è scarsa, obbligandoli a compiere chilometri per prenderne qualche litro.

Q Drum non ha parti meccaniche in movimento. La forma cilindrica concava consente di trascinare anche 50 litri d’acqua con uno sforzo assolutamente inferiore rispetto ad un trasporto effettuato a braccia o spalle.

Particolarmente resistente, è realizzato con pareti in plastica particolarmente spesse, in grado di resistere anche a strade e sentieri pieni di sassi.

Quindi niente più cariole o mezzi di trasporto meccanici.

Un’idea, un’invenzione che ha l’eccezionalità di aiutare quei popoli svantaggiati con impatto zero per l’ambiente.

22482

(testo e immagini prese dal web)

 

Annunci