Cerca

sabrinabiancu

Vivi ogni giorno come se fosse l'ultimo, perché uno di questi giorni lo sarà

Mese

marzo 2016

Recensione Il pianeta del libro

FB_IMG_1459451573196

Ciao a tutti astrolettori e benvenuti sul Pianeta del Libro; oggi vi parlo di una breve ma delicata raccolta di racconti.

Il mondo dell’altrove
Trama:
Cinque racconti – in cui fantasia e realtà si mescolano – capaci di trasportare il lettore in un altro mondo, in un luogo magico. Capaci di farlo sognare. Ogni cosa è viva e insegna qualcosa d’importante. E ciascuna storia si trasforma nella tappa di un viaggio in cui si cresce e si matura a fianco di Elia, Rosy, Tea, Pietro, Desideria, André e della stellina Irina.
Non sono, in effetti, una grande lettrice di raccolte di racconti eppure, con mia sorpresa, ho scoperto essere un genere letterario che mi piace moltissimo nonostante le sue particolarità. In questo libro, prima di essere immersi nelle varie ambientazioni dei racconti, in una sorta di cornice ci ritroviamo davanti un bambino che è in un forte stato di tristezza ma una sorta di “angelo” viene a “salvarlo”, raccontandogli delle storie che lo aiuteranno a capire come vivere determinate situazioni. In questo racconto scopriremo la forza dell’amicizia, la determinazione e la gioia del cambiamento, scopriremo che nonsoltanto l’amore può salvare la vita di qualcuno ma anche la forza del rispetto e dei sentimenti più puri; che non è “l’abito a fare il monaco” ma è necessario guardare col cuore e non con gli occhi. È ovvio che non posso parlare di ogni singolo racconto esponendone la trama considerando che sono molto brevi; per cui vi dirò che il mio preferito in assoluto è stato “Lo spirito della fonte”,molto magico e poetico. Ogni racconto è intriso di magia, di poeticità, ogni racconto è delicato, per questo il libro mi è piaciuto molto. Mi sento di consigliarlo a grandi e piccini, è una raccolta che non ha età essendoci personaggi di ogni età, sono sicura che potrebbe essere apprezzato da ogni lettore in quanto non ha uno stile particolarmente difficile ma anzi, molto semplice e lineare. È una lettura molto piacevole che, in determinate situazioni, potrebbe risultare anche salvifica.
INFO:
Pagine:
116
Prezzo: 12€
Casa editrice: Marco del Bucchia Editore
L’autrice:
Sabrina Biancu è nata a Oristano, abita a Baressa, ha compiuto studi afferenti le scienze sociali, ha al suo attivo una raccolta di racconti dal titolo “Luce azzurra”(Napoli 2009) e ama bambini, animali e libri.
Se vi è piaciuta la mia recensione lasciatemi un bel commento, ché fa sempre piacere riceverne 🙂
Buona lettura!
Annunci

Recensione da Lettrice di Biblioteche

FB_IMG_1459366588348

“Ogni problema ha una soluzione, solo alla morte non c’è rimedio. Se uno cade deve avere la forza di rialzarsi, se uno sbaglia deve capire i suoi errori e andare avanti con consapevolezza, se è in una brutta situazione deve rimboccarsi le maniche e dare una svolta alla sua vita e se non crede in sé deve cercare quella fiducia che gli permetterà di fare ciò che vuole. Non piangerti addosso, non serve a nulla, sii fiducioso, ottimista, credi in te e nelle tue capacità. Trova quello che più sai fare e metti in pratica la tua arte, prima per te stesso e poi per gli altri. Amati incondizionatamente, con tutto te stesso, con la forza che possiedi, e potrai pensare, provare e agire in tutto ciò che sai di riuscire. Tutto si può, basta volerlo.”

Non sono mai stata un’amante dei racconti brevi o delle raccolte di racconti; quando l’autrice mi chiese se mi interessava la recensione ero abbastanza diffidente, non so mai cosa aspettarmi dalle storie altrui. Devo dire, però, che ne sono rimasta sorpresa, questi racconti sono stati un colpo di scena. Non è tanto lo stile di scrittura che prende, perché – a mio avviso – è molto semplice, alcuni dialoghi – quelli iniziali, soprattutto – li ho trovati banalotti, ma ha tanto impatto; le parole ti arrivano in faccia. La punta di diamante di questo libro è come l’autrice sia stata in grado di rispecchiare quella che è la realtà di oggi – le difficoltà, la povertà, l’egoismo e il potere – dando una morale ai racconti, perché alla fine è quello di cui le persone hanno bisogno in questo mondo. Il mondo dell’altrove ha un valore inestimabile per il significato che imprigiona in quelle parole e in quei dialoghi: la voglia del riscatto e della giustizia, il cambiamento, il karma, l’aiutare il prossimo. Sono tutte situazioni che capiterebbero una volta ogni dieci anni, e leggere questi racconti ti fa venire voglia di vivere in un mondo migliore, in un mondo in cui aiutare e rispettare il prossimo siano dei valori fondamentali per la società. E niente, devo dire che è un libro che mi piacerebbe avere molto volentieri nella mia – piccola e povera – libreria. Merita, con grandissimo piacere, quattro stelline.

 

Buona pasqua

2gvn0n9

 

Buongiorno a tutti e buona pasqua!

Oggi è un giorno speciale in cui Cristo è risorto, ha dato la vita per noi, poi dopo tre giorni è asceso al cielo.

Non c’è amore più grande di chi offre la vita per noi, per la nostra salvezza, ed è su questo che dobbiamo trarre ispirazione.

Pasqua non è la giornata delle uova di cioccolato o delle colombe farcite, ma deve diventare un momento di raccoglimento, in cui anche noi, come la resurrezione del Signore, dobbiamo elevare le nostre anime alla bontà del mondo e offrirle a Dio.

Noi possiamo fare tanto, aiutando il prossimo facciamo un po’ come il Signore, Lui ha dato la nostra vita per noi e noi dobbiamo dare un po’ del nostro cuore, offrirci per chi perde la luce e vuole ritrovarla.

Diventando un esempio per il mondo possiamo dare una spinta al cambiamento e aiutare gli altri a cogliere le infinite possibilità che la vita ci offre, che a volte crediamo non ci appartengano ma ricordiamoci che risorgere, risvegliarci deve far parte di ognuno di noi.

Svegliamoci dal torpore e dall’indolenza e facciamo qualcosa di concreto. Rialziamoci da una vita mediocre, prima per noi stessi poi per gli altri e cogliamo i doni di Cristo, che ci ha offerto per vivere al massimo.

Oggi, ma tutti i giorni della nostra vita, ricordiamo il vero spirito della pasqua e condividiamolo con il mondo!

Auguri!

Recensione La libreria dei segreti

FB_IMG_1458767139964

Il mondo dell’altrove (Sabrina Biancu)

“Ogni problema ha una soluzione, solo alla morte non c’è rimedio. Se uno cade deve avere la forza di rialzarsi, se uno sbaglia deve capire i suoi errori e andare avanti con consapevolezza, se è in una brutta situazione deve rimboccarsi le maniche e dare una svolta alla sua vita e se non crede in sé deve cercare quella fiducia che gli permetterà di fare ciò che vuole. Non piangerti addosso, non serve a nulla, sii fiducioso, ottimista, credi in te e nelle tue capacità. Trova quello che più sai fare e metti in pratica la tua arte, prima per te stesso e poi per gli altri. Amati incondizionatamente, con tutto te stesso, con la forza che possiedi, e potrai pensare, provare e agire in tutto ciò che sai di riuscire. Tutto si può, basta volerlo.
Utilizza tutto questo, destati da questo stato d’insicurezza e paura e realizza la vita che vuoi. Credici con tutto te stesso e con orgoglio e tenacia riuscirai a uscire dallo stato di negatività in cui sei entrato. Una cosa ti chiedo: abbi fiducia, o fede, o speranza, chiamala come vuoi ma abbine tanta, questa è la chiave per aspirare a una vita migliore.”

Cari lettori è con questo estratto che io vi presento “Il mondo dell’altrove” dell’autrice Sabrina Biancu. E’ una raccolta di 5 brevi racconti che riescono a mescolare il mondo reale e quello della fantasia in un modo tale da riuscire a coinvolgere il lettore facendolo immedesimare negli innumerevoli personaggi dei racconti. L’autrice all’inizio del libro racchiude in poche pagine, un breve prologo come le varie storie da lei raccontate. Il prologo serve al lettore per capire già dalle prime righe che ogni storia raccontata successivamente racchiude un significato ben preciso ovvero quello del”viaggio”. Tutti sono costretti a percorrere un viaggio durante il corso della vita, ciò prevede dei cambiamenti che possono essere difficili da superare ma con un po’ d’aiuto e ottimismo si può superare ogni difficoltà. Questo aiuto viene interpretato da vari personaggi dei racconti come Nico, un giovane dall’animo gentile e nobile che aiuta Elia a ritrovare la speranza perduta ormai da tempo. Questo libro personalmente mi ha trasmesso tanto!  Accogliere il cambiamento con un atteggiamento ottimista è la base di tutto… Io consiglio di leggerlo e di attenzionare ogni storia. Buona lettura a tutti! 🙂

received_10205843639389683

Il testo è composto da cinque racconti, ognuno dei quali è un misto tra realtà e fantasia.
Ogni storia, infatti, è in grado di trasportare il lettore in un altro mondo, un luogo magico in cui a partire dall’essere più piccolo e insignificante ognuno non solo può parlare ma fare cose incredibili, mai immaginate prima.
Luoghi, fiori, animali, e stelle del cielo, ogni cosa è viva e insegna qualcosa d’importante, capace di far avvenire il tanto atteso cambiamento interiore o di destare da una realtà da cui si è intrappolati e non si riesce a uscire.
La forza da cui attingeranno i protagonisti la troveranno dentro di loro, grazie a una grande fede sempre avuta ma a tratti affievolita a causa di eventi spiacevoli che li hanno portati a dubitare di se stessi, e ritrovata dopo che degli amici inaspettati li hanno aiutati a superare le difficoltà e a ritrovare la fiducia in loro e in qualcosa di più grande di che non li ha mai abbandonati.
Ogni racconto però, oltre ad avere un forte insegnamento morale, può fare da stimolo per continuare a sognare chi ancora non ha perso il legame tra realtà e fantasia, e che usa l’immaginazione per spaziare nei luoghi interiori e della mente non accessibili a chi ha smesso di sognare e di stupirsi delle meraviglie della vita, e di quei mondi del cuore aperti a chi sa attraversarli ascoltando sempre se stessi. Per chi avesse perso questo contatto, invece, può fare da sprone per ritrovare la strada per un mondo magico, che esisterà sempre ma di cui a volte si perde la via.
ogni storia viene un po’ da un altro mondo, un mondo che non è qui, è altrove.
Il prologo e l’epilogo rappresentano due parti della stessa storia, una metafora che descrive l’animo umano, dapprima in tumulto, sconsolato e triste, pieno di problemi e insicurezze, che, nella seconda parte   sboccia, grazie alla vicinanza delle persone che lo aiutano a credere in se stesso, a superare le difficoltà e a capire di avere uno scopo nella vita. Fa un viaggio introspettivo lungo e doloroso per arrivare ad essere felice e circondato da tanto amore da dare e ricevere. È come se ogni storia fosse una tappa di quel viaggio, in cui si cresce e si matura un po’ per volta per arrivare ad essere una persona meravigliosa, quella che si è sempre voluto essere ma che sembrava così lontana e non alla propria portata.
In dettaglio ogni racconto ha qualcosa di diverso da insegnare: con Elia conosceremo l’animo buono di chi mette a disposizione la sua cucina senza chiedere nulla in cambio se non delle chiacchierate; Rosy, bambina viziata, grazie al suo anatroccolo si farà un esame di coscienza per capire cosa deve migliorare; Tea, dopo aver perso il figlio ha smesso di avere amici e di vivere, sarà l’animo buono di un bimbo di nome Pietro a farle capire da dove viene veramente il suo male; Desideria, ragazzina sempre allegra, aveva smesso di sorridere dopo un’epidemia che le aveva deturpato il viso, ma il suo amico André che le vuole molto bene le farà capire che ciò che conta di più è la bellezza interiore; la stellina Irina, infine, a differenza degli altri astri, ha uno scopo nella vita e aiuterà una giovane donna a capire che un amore non corrisposto si deve lasciar andare.

GENERE: nei vari racconti il genere oscilla tra il fantasy e il realistico.

 

https://lalibreriadeisegreti.wordpress.com/2016/03/23/il-mondo-dellaltrove-sabrina-biancu/?c=11#comment-11

Buon compleanno Albero delle mele!

Siete tutti invitati a un concorso di compleanno del blog l’albero delle mele, dove in paio ci sono 14 libri, tra cui il mio! 😍
Partecipate numerosi!!!!!

http://miopaesedellemeraviglie.blogspot.it/2016/03/giveaway-di-compleanno-lalbero-delle.html?m=1

 

Qui il regolamento
http://sognidicarta-melaniadalessandro.blogspot.it/2016/03/super-giveaway-14-vincitori-per-13-libri.html?m=1

Banner Giveaway3

 

Scoprite l’autrice Melania D’Alessandro attraverso i suoi blog

L’albero delle mele

http://miopaesedellemeraviglie.blogspot.it/2016/03/giveaway-di-compleanno-lalbero-delle.html?m=0

 

Sogni di carta

http://sognidicarta-melaniadalessandro.blogspot.it/?m=0

 

Recensione sogni d’inchiostro

FB_IMG_1458634992904

Grazie a Sogni d’inchiostro per la recensione.

Vi do un piccolo assaggio delle parole di chi mi ha recensito, ma per leggere tutto bisogna aprire il link.

 

“Bisogna saper ascoltare e non solo sentire, impegnarsi a comprendere il cuore, i sentimenti, l’anima, capire le paure e le debolezze degli altri e far di tutto per proteggerli solo per il fatto che, avere qualcuno che li aiuti, li fa stare bene.”

Ringrazio l’autrice per avermi dato la possibilità di leggere questa raccolta di racconti, cui vi invito caldamente di leggere, e in cui mi è stato possibile cogliere la bellezza di tante cose.

http://dreamsink92.blogspot.it/2016/03/gocce-dinchiostro-nel-mondo-dellaltrove.html?m=0

 

 

Recensione da Toglietemi tutto, ma non i miei libri

FB_IMG_1458633702692

 

Recensione: “Il mondo dell’altrove” – Biancu Sabrina



Editore Marco Del Bucchia Editore
Pagine 116
Prezzo cartaceo 12,00 EURO 
Anno prima edizione 2015
Genere Racconti di Narrativa Italiana 

Cinque racconti – in cui fantasia e realtà si mescolano – capaci di trasportare il lettore in un altro mondo, in un luogo magico. Capaci di farlo sognare. Ogni cosa è viva e insegna qualcosa d’importante. E ciascuna storia si trasforma nella tappa di un viaggio in cui si cresce e si matura a fianco di Elia, Rosy, Tea, Pietro, Desideria, André e della stellina Irina.

Questo piccolo, concentrato, fragile libro è una raccolta di cinque storie che vengono raccontate a un bambino che ha paura di crescere.
Il tutto ha proprio inizio con questo fanciullo che piange da solo nella sua stanza, e per rincuorarlo e fargli capire che diventare grandi non è poi così male come pensa, gli vengono narrate cinque diverse storielle di natura celestiale, divina, quasi fantastica.
Sembrano delle vere e proprie favole, raccontate più per far fare bei sogni che per insegnare mediante una morale.
In queste cinque storie, troviamo un cuoco altruista che aiuterà un uomo povero a riprendere in mano

la propria vita, un anatroccolo angelico che insegnerà ad una bimba a diventar grande, una madre fatta prigioniera da un roseto maligno, una ragazza sfregiata da una malattia che con il tempo impara a farsi amare, una stella che farà di tutto per aiutare una ragazza dal cuore infranto.
Una manciata di semplici racconti dal retrogusto decisamente mielato, che mi hanno ricordato le fiabe che mia nonna mi raccontava da piccola.
Un testo genuino, con l’unica pecca di avere alcuni errori sparsi qua e là nei vari brani.
Vi sorprenderete nel constatare quanto sia facile e veloce leggere questo libro, è un po’ come

passeggiare in giardino in primavera, tra quei petali incisi con l’inchiostro si sta così bene che non ci si accorge del ticchettio dell’orologio.
Un’opera leggiadramente narrata, scarsa di descrizioni ma abbondante di immagini, evocate con grazia dalla penna della scrittrice.
Una raccolta che consiglio ai grandi ma soprattutto ai piccini, un volume da leggere di notte, sotto lo sguardo vigile delle stelle.
Un libro a cui assegno:

3 stelle su 5
Dal libro:
– “Presto arriverà un fratellino.”
Lei fu tutt’altro che felice. “Deve stare proprio in questa casa?”
– “Spesso le persone non hanno paura degli altri ma di sé stesse (…).”
– “Il buio di cui era intrisa la stanza erano le tue insicurezze (…).

 

http://chelibroleggere.blogspot.it/2016/03/recensione-il-mondo-dellaltrove-biancu.html?m=1

Un parere da una Quasi Adatta

intesta

Italians Do It Better – Spazio emergenti #viconsiglio

Autore: Biancu Sabrina
Titolo dell’opera: Il mondo dell’altrove
Genere: Narrativa
ISBN: 88-471-0785-4
Prezzo: € 12,00
Numero Pagine: 116
Casa editrice: Marco Del Bucchia Editore
Anno/data di pubblicazione: luglio 2015

Sinossi: Cinque racconti – in cui fantasia e realtà si mescolano – capaci di trasportare il lettore in un altro mondo, in un luogo magico. Capaci di farlo sognare. Ogni cosa è viva e insegna qualcosa d’importante. E ciascuna storia si trasforma nella tappa di un viaggio in cui si cresce e si matura a fianco di Elia, Rosy, Tea, Pietro, Desideria, André e della stellina Irina.

Trama Il testo è composto da cinque racconti, ognuno dei quali è un misto tra realtà e fantasia. Ogni storia, infatti, è in grado di trasportare il lettore in un altro mondo, un luogo magico in cui a partire dall’essere più piccolo e insignificante ognuno non solo può parlare ma fare cose incredibili, mai immaginate prima. Luoghi, fiori, animali, e stelle del cielo, ogni cosa è viva e insegna qualcosa d’importante, capace di far avvenire il tanto atteso cambiamento interiore o di destare da una realtà da cui si è intrappolati e non si riesce a uscire.

Ho letto con piacere questa raccolta di racconti, perché sono di una delicatezza unica. Mi ha ricordato molto le storie che leggevo quando ero piccola, mi piaceva il fatto che racchiusi nel testo ci fossero degli insegnamenti da carpire e fare propri, ed è proprio quello che ho ritrovato in queste storie. Ogni racconto ti sprona a guardare alle piccole cose, al loro valore, al potere dei sogni e alla forza che si può trarre da essi semplicemente credendoci e inseguendoli sempre. Cinque piccoli racconti per riflettere e sorridere, che non fa mai male.

“ogni problema ha una soluzione, solo alla morte non c’è rimedio. Se uno cade deve avere la forza di rialzarsi, se uno sbaglia deve capire i suoi errori e andare avanti con consapevolezza, se è in una brutta situazione deve rimboccarsi le maniche e dare una svolta alla sua vita e se non crede in sé deve cercare quella fiducia che gli permetterà di fare ciò che vuole. Non piangerti addosso, non serve a nulla, sii fiducioso, ottimista, credi in te e nelle tue capacità. Trova quello che più sai fare e metti in pratica la tua arte, prima per te stesso e poi per gli altri. Amati incondizionatamente, con tutto te stesso, con la forza che possiedi, e potrai pensare, provare e agire in tutto ciò che sai di riuscire. Tutto si può, basta volerlo. Utilizza tutto questo, destati da questo stato d’insicurezza e paura e realizza la vita che vuoi. Credici con tutto te stesso e con orgoglio e tenacia riuscirai a uscire dallo stato di negatività in cui sei entrato. Una cosa ti chiedo: abbi fiducia, o fede, o speranza, chiamala come vuoi ma abbine tanta, questa è la chiave per aspirare a una vita migliore.”

Biografia: Sabrina Biancu nata il 03/12/1981 a Oristano vive a Baressa. Interessata fin da piccola a comunicare emozioni ed aiutare gli altri, ha capito durante l’adolescenza che voleva fare la scrittrice, quando ha cominciato a partecipare a dei concorsi letterari. È passata dalle poesie ai romanzi, per capire infine che il suo vero interesse sono i racconti fantastici, per riuscire a comunicare che nulla è impossibile se lo si vuole davvero. Il lettore viene trasportato in luoghi magici, che esistono nei sogni, tra realtà è fantasia, che lo aiuteranno a capire se stesso tra personaggi veri e inventati che popolano i diversi racconti. Trae ispirazione dalla vita e dal mondo che la circonda: un bambino, un fiore, una nuvola ma anche un pensiero che le attraversa la mente, uno stato d’animo positivo, il ricordo di una giornata; cerca di scrivere i racconti allo stesso modo in cui vive la vita, con passione e godendo di ogni momento, così le è più facile mettere nero su bianco e farli diventare un qualcosa che le appartiene. Al momento è iscritta al corso di laurea in scienze dell’educazione e formazione Le piacciono i bambini, gli animali e i libri. Al suo attivo ha due raccolte di racconti, Luce Azzurra (Boopen 2009) e Il mondo dell’ altrove (Marco Del Bucchia Editore 2015).

 

Più info qui:

Link d’acquisto

http://www.delbucchia.it/libro.php?c=597 ;

Prime pagine:

https://sabrinabiancu.wordpress.com/2015/08/27/prologo-e-primo-racconto-leggi-le-prime-pagine-del-libro/

Volantino online:

https://www.smore.com/8feqm-il-mondo-dell-altrove

http://unaquasiadatta.blogspot.it/2016/03/italians-do-it-better-viconsiglio.html?m=1

Milioni di libri -Recensione

12745781_566103863553005_3148894485541442235_n

Non piangerti addosso, non serve a nulla, sii fiducioso, ottimista, credi in te e nelle tue capacità. Trova quello che più sai fare e metti in pratica la tua arte, prima per te stesso e poi per gli altri. Amati incondizionatamente, con tutto te stesso, con la forza che possiedi, e potrai pensare, provare e agire in tutto ciò che sai di riuscire. Tutto si può, basta volerlo.

Autore: Biancu Sabrina
Titolo: Il mondo dell’altrove
Genere: Narrativa
Pagine: 50
Casa editrice: Marco Del Bucchia Editore
Anno/data di pubblicazione: luglio 2015

T r a m a  &  R e c e n s i o n e

Stasera vi parlo della raccolta di racconti di Sabrina Biancu edito da Marco Del Bucchia editore. Cinque storie, cinque protagonisti e un insegnamento morale da veicolare attraverso le vicende narrate. Ogni racconto cerca di destare la nostra attenzione per riconoscere ciò che è davvero importante nella vita, senza cadere eccessivamente nei piaceri materiali, che si ci rendono felici nel qui ed ora ma ci fanno perdere di vista ciò che ci arricchisce come persone.

Con Elia scopriamo la bontà di chi è sempre pronto ad aiutare il prossimo senza chiedere nulla in cambio. Rosy, invece, è una bambina viziata che a fatica capirà cosa non va nel suo atteggiamento nei confronti degli altri.La storia di Tea è piuttosto triste perchè smette di vivere dopo la perdita del figlio. Anche Desideria non riesce a vivere serenamente perchè  un’epidemia le ha deturpato il volto, ma capirà che la bellezza interiore è più importante e durevole nel tempo. In conclusione, la protagonista dell’ultima storia è Irina, una piccola stella che ha l’obiettivo di aiutare una giovane donna a lasciar andare un uomo che non la ama accettando così la realtà dei fatti.

La scrittura è molto scorrevole, riuscirete a finirlo in meno di un’oretta essendo un libriccino abbastanza piacevole e dal linguaggio essenziale. Lo vedo adatto agli adolescenti che si approcciano alle prime difficoltà, ai pregiudizi, ai primi amori,al desidero di essere accettati, ma lo consiglio anche agli adulti che spesso non trovano le risposte e che fuggono da se stessi, dalle loro debolezze. Mi ricorda un pò lo stile di Massimo Bisotti in “Fotogrammi dell’anima” 🙂entrambi sono dei libri da tenere sul comodino e riaprire ogni volta che ci si sente scoraggiati.

Consigliato!

 

https://milionidilibri.wordpress.com/2016/03/17/il-mondo-dellaltrove-sabrina-biancu/

Blog su WordPress.com.

Su ↑