Cerca

sabrinabiancu

Vivi ogni giorno come se fosse l'ultimo, perché uno di questi giorni lo sarà

Categoria

consigli per autori esordienti

Recensione per Una notte a Londra di Evelyn Storm

Oggi mi accingo a scrivere la mia prima vera recensione per un autore emergente. All’inizio ero un po’ incerta ma poi ho deciso di accettare, in fondo tutti quelli che leggono hanno una propria opinione a riguardo. Spero sia di gradimento per Evelyn Storm e per chi la leggerà!

received_1205813382763105

 

 

 

Il libro una notte a Londra è del genere Romance e ha poco più di 50 Pagine.

Devo dire che non amo particolarmente il genere, ma questo libro mi ha piacevolmente stupita.
Corredato da parti ironiche e a tratti sventurate per Guia, il personaggio principale, il libro è scritto in prima persona e racconta di una giovane donna che a trent’anni vive alle spalle dei genitori e non ha nemmeno un Po’ d’indipendenza con la patente, inoltre è legata a un uomo che non riesce a lasciare.
Ha una migliore amica, il suo opposto nel modo di essere, frizzante e indipendente, che Guia ammira.
Quando per una serie di vicissitudini si trova a un passo dal realizzare il suo sogno di andare a Londra, la sua migliore amica avrà un ruolo cruciale in questo, e per una volta si lascerà andare facendo una piccola pazzia aiutata dal destino.

Devo dire che il finale me lo aspettavo e a me piacciono i colpi di scena , ma per i romantici garantisco che non ne rimarrete delusi; inoltre non mi è piaciuto l’emoticon all’interno del testo, oltre a ciò tutto sommato è una lettura che farà compagnia.

Scorrevole, lineare e piacevole, si legge in poche ore e non si riesce a lasciarlo fino alla fine, a tratti tragicomico e senza troppi giri di parole, la scrittrice Evelyn Storm è stata brava a ottenere l’attenzione del lettore, e con semplicità ci racconterà come le situazioni possono cambiare, solo lasciandosi andare e dando ascolto al proprio cuore!

 

Ecco dove potete acquistare il libro

https://www.amazon.it/Una-notte-Londra-Evelyn-Storm-ebook/dp/B010MHX9GM

Annunci

Virtù da possedere (per scrittori e non)

la tenacia della natura

Qualsiasi sogno merita rispetto, perché è un desiderio che spesso si coltiva da tutta una vita.

Per alcuni è più facile e veloce realizzarlo, per altri, ahimè, la strada è lunga e tortuosa. Durante il percorso dobbiamo ricordarci di continuare a camminare, a volte ci si può fermare a riposare ma dobbiamo proseguire un passo dopo l’altro.

Ho imparato che la strada dello scrittore, come ogni lavoro, è disseminata di ostacoli, ci sono poi le persone che cercano di indurci in tentazione con scorciatoie veloci e squallide, ma se riusciamo a non farci trarre in inganno e proseguiamo imperterriti verso il nostro cammino, il dono finale sarà qualcosa di speciale.

Durante questo faticoso ma bellissimo viaggio sto conoscendo persone meravigliose, disposte a credere in me e dare fiducia al mio lavoro, che mi stanno ripagando con bellissimi giudizi sulla mia opera. Non posso che essere grata a ognuno di loro e non deludere le aspettative che hanno riposto in me.

La cosa più importante da tenere a mente, non solo per uno scrittore ma per qualsisi persona, è L’UMILTÀ.

Non dobbiamo mai dimenticare chi siamo e da dove siamo partiti, la famiglia che abbiamo avuto alle spalle e i valori che ci sono stati inculcati, conditi dalle parole “per favore”, “grazie” e “scusa”. Un vero uomo non si giudica da quanti sbagli fa ma da quante volte ammette l’errore. Tutti siamo fragili e ognuno vorrebbe essere a modo suo perfetto, ma la perfezione non esiste, dobbiamo rendercene conto.

Quindi, in qualsiasi lavoro, in qualunque situazione stiamo con i piedi per terra, nessuno nasce con un piedistallo sotto le scarpe e nessuno è così importante da poter essere considerato di più rispetto a un altro. Questo è da tenere a mente!

Partire con umiltà prima di tutto.

Seconda cosa, non solo per uno scrittore ma per chiunque voglia perseguire un obbiettivo è la TENACIA.

Bisogna essere persevernti e provare e riprovare per arrivare a raggiungere una meta. Nessuno bussa a casa con la guida di come ce l’ha fatta nella vita, ognuno sa cosa deve e non deve fare, quindi occorre solo impegnarsi e andare avanti.

Parlo per esperienza, man mano che decidevo come pubblicizzare il mio libro si apriva una strada, poi un’altra, e questa portava a una nuova scoperta. E come in un grande puzzle ho capito che pezzi prendere per comporlo, poi mi veniva dell’altro in mente; ma, intanto, ero partita da un’idea nella mia testa che ho deciso di seguire.

Questo funziona per ogni sogno, ogni lavoro, e tutto ciò che desideriamo.

Il terzo importante valore è l INTEGRITÀ MORALE.

In qualsiasi momento della vita passiamo sentirci frustrati se vediamo i nostri sogni sospesi a mezz’aria, senza sapere bene che fare e quanto ci vorrà.

Se vi viene voglia di trovare scappatoie, non fatelo! Non ne vale la pena e poi vi può ulteriormente penalizzare e rallentare nelraggiungimento dell’obbiettivo.

Ricordatevi,  tagliando per i campi perderemo la bellezza di assaporare il paesaggio.

Parlo per esperienza diretta, pure io a un certo punto ho visto un miraggio, un’oasi che pareva felice ma in realtà non lo era. Mi sono affidata a un editore a pagamento e lì è cominciato l’esodo. Non si faceva sentire, trovarlo era un’impresa e nessuno dava importanza al mio libro perché, giustamente, chi da credito a qualcuno che ti chiede soldi invece di aiutarti a farli?

Così sono stata ferma, nell’attesa che il contratto accadesse, e la scorciatoia mi si è ritorta contro. Mi sono pentita e non scenderò più a nessun tipo di compromessi.

Quando vi viene voglia di prendere la strada che sembra più veloce, ripensateci! Sicuramente ci saranno molte più insidie della strada più lunga. Non sappiamo mai cosa ci riserva il futuro, ma possiamo fare in modo che almeno sia piacevole e che le nostre scelte ci facciano dormire la notte e stare con la coscienza a posto.

Ultimo, ma non per importanza, SEGUI IL TUO CUORE.

Tu sai cosa vuoi, sei consapevole dei tuoi sogni, ti conosci meglio di chiunque altro e sono sicura che vuoi qualcosa con tutte le tue forze. Devi solo seguire il cuore!

Non è difficile, per chi non fosse abituato basta sedersi in silenzio e cercare di capire, farsi delle domande e aspettare le risposte.

Io ho capito all’età di otto anni cosa sapevo e volevo fare, ma ne ho preso piena consapevolezza solo a quindici. Eppure, dentro me, c’era una vocina che diceva di scrivere e tirare fuori ciò che avevo dentro.

La scoperta del campo più congeniale è stata lunga, eppure la vocina interiore mi ricordava di non mollare, e io non ho dovuto fare altro che ascoltarla. Sarà quel famoso sesto senso ma io sapevo di essere portata per scrivere.

Ora, dopo le prime dieci recensioni positive, posso dire che ho fatto bene a seguire la vocina e che non smetterò mai di farlo!

E ancora grazie a tutte le persone che mi accompagnano in questo viaggio!

penna blu: un blog davvero valido per gli scrittori

Ho scritto un libro, e ora?
Daniele Imperi ci da tutte le informazioni per farlo.
Blog valido al 100%!

http://pennablu.it/promozione/

Sono una scrittrice esordiente: no all’editoria a pagamento

autori-emergenti-ed-esordienti3

È difficile realizzare i propri sogni, quante volte avrei voluto mollare!
Devo ammettere che avrei voluto lasciar perdere tante volte e mandare tutto all’aria.
Quando ci  Prende la frustrazione vediamo tutto nero. Ti ritrovi a pensare al perché lo fai? In fondo il tuo manoscritto cosa dovrebbe avere di diverso dagli altri? La casa editrice ne vedrà a migliaia e non ha senso provarci. In più mandare il cartaceo fa spendere tanti soldi e tempo. A volte, ci diciamo, la luce in fondo al tunnel può essere pubblicarlo a nostre spese. Ma pensi sia meglio? Voglio dire, come fai a capire che non ti imbroglieranno? Senza contare che devi fare tutto tu, promozioni ecc.
Sai, ci sono passata, il mio editore con cui ho pubblicato a mie spese mi ha fregata!
Non basta avere il tuo libro in carta tra le mani per dire di essere uno scrittore, conta farsi conoscere. Come fare? Ti voglio aiutare!
Posterò dei link di case editrici, ce ne sono tante non a pagamento che vogliono il manoscritto via mail. Non rinunciare a credere, non spendere soldi per auto pubblicarti, ci sarà l’editore giusto per te. Ma attenzione! Cerca quelli con il genere legato al tuo lavoro, è inutile che mandi un romanzo a chi si occupa solo di racconti o viceversa!
Buon lavoro!

http://www.softwareparadiso.it/studio/letteratura/scrittori/case_editrici.html
http://www.writersdream.org/editori-di-genere-2/

i miei personali consigli agli autori emergenti e a tutti coloro che hanno un sogno!

Tutti abbiamo un sogno, anche se molti non se lo ricordano!
Io credevo di voler fare l’infermiera ma a 19 anni mi sono dovuta riscontrare con la realtà, non ero portata a vedere in faccia la sofferenza.
Mi sono interrogata e ho capito cosa volevo veramente.
È stata dura, nessuno credeva in me pensando che il mio sogno di diventare scrittrice fosse una cosa seria, mi dicevano fai qualcosa di utile invece di scrivere. Intanto lavoro anche con i bambini ma ora più che mai desidero far conoscere a tutti le mie opere. Non è un fatto di diventare famosa ma voglio comunicare un messaggio!

Qui di seguito scriverò i miei consigli per realizzare i propri sogni. Diventare medico, disegnatore, scrittore o astronauta,ogni sogno ha il diritto di essere realizzato!

1. SCOPRI IL TUO SOGNO!
Tutti abbiamo un sogno, il primo passo è scoprire qual è.
Sono sicura che lo sai cosa vuoi ma non hai ascoltato bene la tua voce interiore. È arrivato il momento di scoprirlo!
Prenditi un po’ di tempo e rifletterci, sono sicura che ti tornerà in mente.

2. CREDI IN TE
Una volta aver scoperto il tuo sogno devi credere di farcela,di avere delle possibilità di realizzarlo.
Se ci crediamo veramente nessun sogno è impossibile!

3. FAI I PASSI NECESSARI PER COMINCIARE NELLA GIUSTA DIREZIONE
Crederci è fondamentale, ma è importante anche muoversi. Bisogna chiedersi, cosa devo fare? Prendi più informazioni possibili e fai i passi giusti. Magari occorre fare un corso, un laboratorio, apprendere delle tecniche particolari, quindi comincia a informarti!

4. NON ARRENDERTI ALLE PRIME DIFFICOLTÀ
Ci sono sogni che per essere realizzati occorre fare molti sforzi.
Magari ci saranno esami da superare, progetti da presentare e può darsi ti verranno sbattute delle porte in faccia, ci saranno dei rifiuti o gli esami non andranno bene. Mai abbatterti, continuate a provare.

5. PARLA CON UN’AMICO,UNA PERSONA DI FIDUCIA CHE TI SPRONI
A volte può accadere che la tua famiglia sia la prima a non credere in te, perciò può essere più facile abbatterti alle prime difficoltà. Parla con un amico, un insegnante, una persona molto vicino a te del tuo sogno, nei momenti di cedimento saranno i primi a riportarti nella giusta direzione e farti credere ancora nei tuoi sogni.

Questi sono i primi cinque passi per cominciare a realizzare il tuo sogno!

realizzare-i-sogni

10 CONSIGLI PER PRESENTARE IL TUO MANOSCRITTO A UNA CASA EDITRICE

So quanto è difficile scrivere, non basta mettere su carta le proprie idee ma bisogna fare particolare attenzione alla struttura grammaticale e agli errori ortografici. Questi consigli sono molto utili, io per prima ne no fatto uso! ^_^

sabrinabiancu

libro-scogli</a

10 Consigli per presentare il tuo manoscritto a una casa editrice

A tutte le penne ambiziose che scalpitano per avere un posto in libreria, a chi non riesce a chiudere il cassetto per i manoscritti che vi ha riposto, a chi si chiede perché il proprio manoscritto è rimasto “scritto a mano”… insomma, a te che hai l’inchiostro scorrere nelle vene, desideriamo offrire un decalogo di consigli che potrà esserti utile per farti notare dalle case editrici ma senza perderti nel mare magnum del mercato editoriale.

Prima di inviare il manoscritto a una casa editrice:

1) Domanda a te stesso: “Se io fossi un editore, lo pubblicherei?”. Nell’angolo più intimo e recondito del nostro cuore, tutti sappiamo se il nostro lavoro è realmente ben fatto. Sii sincero con te stesso, non avere fretta e valuta se qualche pagina non meriti un’ulteriore limatura, per poi porti di nuovo la stessa…

View original post 533 altre parole

10 CONSIGLI PER PRESENTARE IL TUO MANOSCRITTO A UNA CASA EDITRICE

libro-scogli

10 Consigli per presentare il tuo manoscritto a una casa editrice

A tutte le penne ambiziose che scalpitano per avere un posto in libreria, a chi non riesce a chiudere il cassetto per i manoscritti che vi ha riposto, a chi si chiede perché il proprio manoscritto è rimasto “scritto a mano”… insomma, a te che hai l’inchiostro scorrere nelle vene, desideriamo offrire un decalogo di consigli che potrà esserti utile per farti notare dalle case editrici ma senza perderti nel mare magnum del mercato editoriale.

Prima di inviare il manoscritto a una casa editrice:

1) Domanda a te stesso: “Se io fossi un editore, lo pubblicherei?”. Nell’angolo più intimo e recondito del nostro cuore, tutti sappiamo se il nostro lavoro è realmente ben fatto. Sii sincero con te stesso, non avere fretta e valuta se qualche pagina non meriti un’ulteriore limatura, per poi porti di nuovo la stessa domanda fino alla scomparsa di ogni dubbio.

2) Leggi con attenzione le modalità di invio. Rispettare le regole stabilite da una casa editrice per l’invio dei manoscritti, consente di evitare perdite di tempo da entrambe le parti: il rischio è che il tuo lavoro finisca in un cestino prima ancora di essere letto.

3) Controlla che il genere da te scelto rientri nella strategia editoriale della casa editrice. Coerentemente con il punto 2), inviare un manoscritto in maniera dissennata alle case editrici di mezzo mondo non aumenta le chance di pubblicazione, ma solo la quantità di carta inevitabilmente destinata al macero.

4) Ricorda che sarà un “essere umano” a valutare il tuo manoscritto. È opportuno, perciò, offrirgli condizioni di lettura quanto più agevoli: potrebbe non essere disposto ad accettare il tuo disordine, le dimensioni di carattere micro o macroscopiche o l’utilizzo di un font troppo arzigogolato. Non è certo l’“abito” a fare il (potenziale) capolavoro quindi una scelta di semplicità e di pulizia grafica assicura, se non altro, un primo impatto sereno.

5) La grammatica non è un optional. L’esistenza dei correttori di bozze non basta a giustificare la quantità incalcolabile di errori grammaticali e ortografici che troppo spesso grava sui manoscritti inviati alle redazioni: un congiuntivo di meno o una zeta di troppo rovinano irrimediabilmente anche l’intuizione narrativa più geniale. Leggi e rileggi il tuo lavoro e, quando hai finito, ricomincia.

6) Allega sempre una lettera di presentazione e la sinossi della tua opera (anche se non richiesto esplicitamente). Conoscere in anticipo le caratteristiche dell’autore e il contenuto del testo permette a chi legge di intuire immediatamente le potenzialità di un manoscritto e, nel caso, di inoltrarlo al direttore della collana più pertinente alla materia trattata.

7) Punta sull’incipit. Inutile illudersi: difficilmente il tuo manoscritto sarà letto fino all’ultima riga. Dedica un’attenzione particolare alle prime pagine perché saranno ritenute più che sufficienti per giudicare – in maniera orientativa – la qualità del lavoro nel suo complesso.

8) Valuta se inviare il plico per posta ordinaria o raccomandata. La posta raccomandata, è noto, ha un costo superiore a quella ordinaria, ma garantisce la tracciabilità del pacco e la data esatta dalla quale comincerà a decorrere il tempo di valutazione. Non cadere nell’invitante trappola delle e-mail (a meno che non sia esplicitamente richiesto): poche persone leggono a video e ancora meno saranno disposte a stampare le 200 pagine del tuo romanzo.

Dopo aver inviato un manoscritto:

9) Se sei un tipo ansioso, conta fino a 100. Prima di assillare il direttore editoriale con fax, e-mail e telefonate chiedendo notizie del tuo lavoro, assicurati che siano effettivamente trascorsi i tempi di lettura (in genere) indicati da ogni casa editrice sul proprio sito internet. In assenza di un termine specifico, considera un periodo “fisiologico” non inferiore a due mesi.

10) La fortuna bacia gli audaci. Anche se hai scritto il (potenziale) best seller del millennio, essere pubblicati da una casa editrice non è poi così semplice e scontato come potrebbe sembrare: oltre al talento serve anche un pizzico di fortuna. Allora non dormire sugli allori e aiuta la fortuna a stare dalla tua parte puntando su originalità e ingegno, per farti notare ed emergere dalla massa.

Benvenuti cari amici sognatori!!!!

Ciao a tutti e benvenuti!

Oggi inizia per me un nuovo giorno, il mio sogno dopo aver pubblicato un libro è quello di farmi conoscere.

Questo sito per me è una sfida, spero si riempia ogni giorno di più.

Grazie a tutti!

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑