-Scopioni Editore:

Ho già letto qualcosa. Una scrittura tersa, semplice, godibile, di immediata comprensione . Così vorrei che fossero scritte le mie “Curiosità”.

 

 

-Sensoinverso Edizioni :

IL MONDO DELL’ALTROVE, considerato come assai meritevole da parte della nostra Commissione di lettura.

E’ stato molto apprezzato il buon ritmo della narrazione, intrigante e magico; con uno stile fluido vengono narrate storie che sono permeate di forti emozioni.
Tutti i protagonisti vivono, chi per un motivo, chi per un altro, situazioni di dolore e di inadeguatezza (verso se stessi o nei confronti dell’esterno) ma tutti avranno la fortuna di entrare in contatto con un mondo, una persona o un elemento aventi dello straordinarioe, grazie a questo incontro e compiendo un percorso difficile, ritroveranno laserenità e saranno di nuovo in grado di guardare l’esistenza con occhi positivi, con una nuova predisposizione d’animo che farà apprezzare loro ogni piccolo dono della vita.
Le storie infondono ottimismo, dimostrando che è possibile superare i momenti critici, a prescindere da quale ne sia la causa, ma dimostra anche che per riuscirci è importante avere ancora fiducia nel prossimo; se si avrà la forza di non isolarsi e di non credere che la ‘gente’ sia un insieme unico e uniforme, fatto di ipocrisia e cattiveria, e se ci si affida nuovamente a chi si dimostra amico, allora si spalancheranno nuovi mondi e una vita costellata di emozioni fino a quel momento insperate.
Risulta inoltre interessante la ripresa del prologo nella parte finale del libro, che dà una sensazione di ritorno al punto di partenza, dopo un mutamento profondo.

Il romanzo denota infine una buonapadronanza della lingua italiana (l’opera verrà comunque sottoposta a editingper la presenza di alcuni refusi).
Un passaggio all’interno del romanzo ci ha colpiti e lo vedremmo bene comeestratto per la copertina o la quarta di copertina:

Allo stesso tempo l’usignolo dal muro si mise a svolazzare tra le rose per ascoltare ciò  che si presagiva come nulla di buono.

“hai deciso cosa fare con quell’intruso di un moccioso?” chiese una a quella che pareva essere il capo.

“no, però deve sembrare un incidente di modo che Tea non s’insospettisca e cominci ad odiarci. Dobbiamo riuscire ad essere al centro del suo mondo come lo eravamo una volta. Quando avremmo finito con lei c’insidieremo in un altro cuore puro e fragile, così da manipolarlo a nostro piacimento.”

 

 

-Bottega Editoriale:

Una raccolta di racconti ben scritta e molto comunicativa. Attraverso le relazioni, la fantasia e l’introspezione, i personaggi delle cinque storie narrate mostrano al lettore come sia possibile migliorare la propria vita semplicemente modificando il proprio punto di vista, che spesso si rivela ingannevole.
Le cinque storie descritte dall’autrice sono ricche di preziosi insegnamenti: dal migliorare la vita aiutando gli altri, all’importanza di imparare a conoscersi per relazionarsi meglio con il prossimo, dal coraggio di riconoscere e difendere i propri sentimenti, alla capacità di non abbattersi di fronte alle difficoltà che si presentano e di riconoscere le proprie qualità per far sì che diventino una risorsa per se stessi e per gli altri.
Lo stile è chiaro e semplice, una scelta efficace per esprimere il senso di sereno ottimismo comunicato dai racconti.
Inoltre, la presenza dei dialoghi diretti conferisce al testo un’aria sognante che rimanda più al “dialogo interiore” che al confronto con un “altro da sé”.
Un’opera che dimostra linearità e connessione al suo interno, soprattutto nell’evoluzione dei personaggi.