FB_IMG_1452332647776

Sabrina Biancu ci presenta la sua raccolta di racconti Il mondo dell’altrove, edito da Marco Del Bucchia Editore. Cinque storie che ci portano in un mondo fantastico, dove ogni protagonista ha qualcosa da insegnarci, qualcosa di importante, capace di ridestarci dal torpore interiore del quale spesso ci ritroviamo vittime.

Con passo leggero e mano ferma, Sabrina Biancu ci conduce lungo un percorso frammisto di realtà e immaginazione, dove ogni storia è una tappa che spinge verso una maturazione più completa di sé.

I racconti de Il mondo dell’altrove

Ne Il mondo dell’altrove, ogni storia viene un po’ da un altro mondo, un mondo che non è qui, ma che risiede nella nostra immaginazione, dentro noi stessi. Abbiamo così cinque storie e cinque protagonisti diversi: Elia, Rosy, Tea, Desideria, e Irina, una piccola stella.

Con Elia conosceremo il cuore e l’animo buono di chi è sempre pronto a tendere la propria mano, senza chiedere nulla in cambio. Rosy, invece, è una bambina viziata che grazie al suo anatroccolo, capirà quali sono gli angoli del suo carattere da smussare. La storia di Tea è dolorosa, colpita dalla più innaturale delle perdite: la morte di un figlio; dopo questo lutto, Tea si chiude in se stessa e smette di vivere. Sarà solo con l’aiuto di una bambino, Pietro, che capirà da dove viene realmente il suo male. Piena di dolore è anche la vita di un’altra protagonista di questa raccolta di racconti, Desideria, una ragazzina un tempo sempre allegra che ha smesso di sorridere quando un’epidemia le ha deturpato il volto; ma grazie ad un suo caro amico, capirà che la bellezza esteriore non è quella che conta di più. Infine, la protagonista dell’ultima storia è Irina, una stellina che, a differenza di tutte le altre stelle, ha uno scopo nella vita: quello di aiutare una giovane donna a lasciare andare un uomo che non la ama.

In ogni storia de Il mondo dell’altrove, il prologo e l’epilogo rappresentano due parti essenziali della vicenda, la metafora dell’animo dei protagonisti che si evolve. Dapprima in subbuglio, senza speranza né volontà di redenzione, poi, il cambiamento inatteso, che giunge solo grazie alle persone cardine della storia, che aiutano il protagonista a credere in se stesso e a superare gli ostacoli che, dalla sua prospettiva, apparivano impossibili.

Storie, dunque, ricche di introspezione, positive, che spingono chi legge a credere che un riscatto e una nuova possibilità siano sempre possibili.

La vita è mia e devo viverla come ritengo opportuno, come voglio che sia.
Siamo noi, con le nostre idee e le nostre scelte, a decidere il nostro destino,
nessun altro può fare al posto nostro, neanche i nostri genitori.
Anche loro sbagliano, credono di fare il meglio per noi e finiscono per influenzarci e stroncarci,
per cui dobbiamo prendere dai loro insegnamenti ciò che ci serve,
mentre l’altro lo possiamo pure dimenticare.

L’autrice

Sabrina Biancu, classe 1981, è nata ad Oristano, ma vive a Baressa. Fin da piccola ha sentito l’esigenza di scrivere, di comunicare le proprie emozioni attraverso quell’arma magica che è la scrittura, di rifugiarsi nelle pagine delle favole e dei grandi classici per sfuggire alla solitudine. «La mia passione – ci confida – per qualche anno si è assopita e si è risvegliata alle scuole superiori con la poesia e i racconti, che usavo per partecipare ai concorsi letterari. Dopo gli studi – continua l’autrice – mi sono messa alla prova e mi sono detta che se fossi riuscita a scrivere un romanzo, per me, ero una scrittrice. Ci sono riuscita e lì ho deciso che volevo essere una scrittrice e ho cominciato a scrivere a tempo pieno.»

IMG_20160109_113053

Il mondo dell’altrove ha un messaggio ben chiaro da lanciare a chi legge: aiutare le persone che non trovano delle risposte, che sono in cerca di qualcosa. «Leggendo questo libro – ci spiega la Biancu – spero che possano prendere degli spunti di riflessione, che possano vedersi attraverso una diversa prospettiva e trovare dentro sé ciò che cercano altrove.» Non è un caso che l’opera scaturisca da esperienze e vissuto dell’autrice, che nello scrivere ha riprovato le stesse emozioni del suo percorso personale, cercando di essere sprono per gli altri.

L’elemento fantastico della narrazione contribuisce a rendere l’opera accessibile a tutti, anche ai più giovani, lasciando immutato il messaggio morale e l’obiettivo finale.

Attualmente l’autrice ha al suo attivoun’altra raccolta di racconti, Luce Azzurra, edito da Boopen nel 2009, che probabilmente uscirà in libreria con un nuovo editing e una nuova casa editrice. Ma i progetti per la Biancu non si fermano qui. «Vorrei pubblicare un romanzo breve scritto nel 2006 a cui sono particolarmente legata – ci spiega -. Ho scritto anche una saga di romanzi fantastici e altri racconti ma voglio dare tempo al tempo. Sicuramente un progetto ambizioso che ho in cantiere è presentare la sceneggiatura di un cartone animato. Non do limiti alle infinite possibilità che possono esserci.»

Se quest’opera vi ha incuriosito, eccoestratto da Il mondo dell’altrove da poter leggere subito. L’autrice ha anche un suo blog che cura personalmente, Sabrinabiancu.wordpress.com. 

Il mondo dell’altrove è disponibile per l’acquisto sul sito della casa editrice e nelle migliori librerie online e offline.

Vai sul sito:

Il mondo dell’altrove di Sabrina Biancu